home
• Home • Commenti • Biografia • Spigolando tra storia e ricordi personali • Video • Contatti

BORGO A MOZZANO: I FASCISTI DELLA PRIMA ORA...E DELLA SECONDA.

SUL SITO
www.rivoltaideale.com/storia_della_rivoluzione_fascista/013_livorno.htm
ho trovato l'elenco dei legionari del fascio di Valdottavo e di Borgo a Mozzano che parteciparono alla MARCIA SU ROMA  del 28 OTTOBRE 1922.


La cosa mi ha fatto tornare alla mente alcuni documenti che conservo nel mio archivio e, soprattutto, le famose "testine" con la foto di persone, con cui si usava, un tempo, celebrare l'appartenenza ai vari gruppi.
Uno di queste raccolte di immagini riguarda gli "SQUADRISTI DELLA PROVINCIA DI LUCCA" appartenenti ai Fasci di Valdottavo, Borgo a Mozzano e Diecimo (vedi foto in questa pagina).
Ecco i loro nomi (partendo dalla prima fila in alto a sx):
Andreucci Giorgio, Andreuccetti Nello, Barsotti Benedetto, Grandi F., Guasperini Ruggero, Giuntini Mario, Barsanti Alessandro, Bruciati M., Garbati O., Pacini Alpinolo, Bertuccelli Rizieri, Bacci I., Frediani Giuseppe, Piacentini Arturo, Lucchesi Alceo, Lippi Egidio, Lotti Francesco, Edoardo Moroni, Mezzetti Alessandro, Petretti Oreste, Radini Giuseppe, Marchetti Mario, Mezzetti Silvio, Profetti Giulio, Santini Ubaldo, Santini Luigi, Zanni Giuseppe, Fazzi Giovanni.
Si tratta degli "squadristi della prima ora" raccolti in una foto realizzata da "Foto Cav. G. Magrini di Viareggio".
Molti di essi si ritrovano anche nell'elenco dei "legionari" partecipanti alla "Marcia su Roma" del 28 ottobre 1922....indicati nel sito richiamato in premessa.

IL FASCIO DI BORGO A MOZZANO
Un  nutrito gruppo di "testine" è raffigurato in un altro foglio, di epoca successiva al precedente, stampato da "A. Ardizzoni di Modena". Raccoglie le foto degli aderenti al FASCIO DI BORGO A MOZZANO, che sono raffigurati nel foglio secondo precisi criteri "gerarchici".
Al centro,  in alto, c'è  l'immagine di Benito Mussolini e la scritta DUX, a sinistra la foto di Achille Starace Segretario Nazionale PNF e a destra quella di Andrea Ippolito Segretario Provinciale del Partito.
Sotto questi le foto più grandi di sei "gerarchi" locali: da sx a dx sono raffigurati Barsanti Romeo, Barsi Orlando, Lotti Francesco, Fazzi Giovanni, Tomei Ettore e Bruni Leonello. Altri tre borghigiani,  sempre con foto grande,  sono raffigurati al centro in verticale, ricoprendo anch'essi cariche di responsabilità: Martinelli Fernando, Barsanti Delmo e Colombini Guglielmo.
Sotto questi i tanti iscritti al Partito Fascista di Borgo a Mozzano, con una testina più piccola.
Da sx in alto ci sono: M. Barsanti, F. Barsanti E. Barsanti, S. Barsanti, U. Barsanti, G. Bacci, Isidoro Barsi, R. Benesperi, O. Bianchi, B. Bianchi, G. Brunini, V. Brunini, G. Bruni, Paolo Bonardi, M. Bonardi, L. Cerchi, A. Cerchi, S. Caselli, E. Caselli, R. Caselli, Delfo Carnicelli, A. Casimiro, Giovanni Carretta, S. Centrello, Adriano Cerù, V. Ciardelli, L. Corsi, L. Cinelli, G. Del Sarto, C. Del Sarto, A. Desideri, U. De Monge, D. Dinelli, E. Dinelli, Aldo D'Olivo, F. D'olivo, L. Evangelisti, P. Evangelisti, F. Fabbri, G. Franchi, A. Fazzi, Renato Fazzi, T. Fazzi, E. Fazzi, Ugo Fazzi, M. Fazzi, G. Filippini, A, Giusti, M. Giusti,  Dr. A. Giusti, R. Giusti, Giusti, A. Giusti, Omero Fazzi, E. Fazzi, F. Fazzi, A. Garibaldi, G. Giannelli, F. Giorgi, C. Gigli, Enrico Guerra, R. Guerra, E. Guerra, Giulio Guidotti, Ruggero Guasperini, G. Guidugli, U. Gurioli, P. Grisanti, F. Lotti, R. Lotti, G. Lotti, A Lotti, G. Lucchesi, A Lucchesi, R. Lucchesi, A. Lucchesi, A. Lucchesi, A. Lippi, M° A. Martinelli, Geom. A. Martinelli, Leonildo Marchesini, Danilo Marchesini, O. Marcheschi, G. Matelli, C. Motroni, A. Motroni, A. Micheli, G. Micheli, G. Micheli, E. Micheli, P. Micheli, G. Micheli, M. Mariani, M. Nannizzi, A. Nicoli, G. Nicoli, G. Pardini, G. pardini, U. Pagni, G. paoli, C. Pellegrini, A Pellegirini, A. Pellegrini, P. Pellegrini, F. Pellegrini, N. Pellegrini, R. Pellegrini, G. Perpoli, A. Piria, G.Pierotti, L. Pierotti, G. Pierotti, A. Puccinelli, C. Ponzi, C. Ricci, D. Ricci, E. Rossi, O. Santini, Baldo Salvi, A. Silvestri, C. Stratini, E. Tassani, C. Tomei, Attilio Tomei, Torello Tomei, Vittorio Tomei, Alceste Togneri, G. Trinci, A. Staggini.
Ai quattro lati di questo quadro ci sono le immagini dei quadriunviri della Marcia su Roma: Michele Bianchi, Italo Balbo, Emilio De Bono e Cesare De Vecchi.
Il foglio è pubblicato su questo sito, in due parti. Vai su "clicca per vedere altre immagini"

Ecco infine  l'elenco dei "legionari" partecipanti alla Marcia su Roma:

Fascio di Valdottaro:
Mezzetti Alessandro, Andreuccetti Giorgio, Andreuccetti Nello, Andreuccetti Riccardo, Barsotti Natale, Barsotti Benedetto, Bertini Giovanni, Bartolomei Ivan, Bartolomei Bartolomeo, Bertuccelli Rizieri, Bertolucci Amerino, Bencini Alfredo, Frediani Giuseppe, Giuntini Mario, Grandi Paolino, Giuntini Giuseppe, Marchetti Mario, Maffei Almiro, Maffei Livio, Mezzetti Silvio, Manfredi Ezio, Mezzetti Foscardo, Profetti Giulio, Pacini Alpinolo, Petretti Oreste, Pacini Edi, Pierotti Firminio, Radini Giuseppe, Santini Luigi, Salani Edoardo, Santini Ubaldo, Santini Galileo, Santini Roberto, Santini Giuseppe, Barsotti Lorenzo, Venturi Ubaldo.

Fascio di Borgo a Mozzano:
Andreucci Giovanni, Lucchesi Alceo, Andreucci Giuseppe, Frugoli Ezio, Ghilardi Filippo, Lippi Egidio, Barsanti Alessandro, Zanni Giuseppe, Piacentini Arturo, Guasperini Ruggero, Lotti Francesco, Mori Mario, Moroni Edoardo, Reali Andrea, Barsotti Giuseppe, Paoli Duilio, Bacci Lido.


Un aneddoto:
Mio padre, che era nato nel 1921, chiese a mio nonno Roberto Brunini perchè non aveva partecipato alla marcia su Roma. Mio nonno rispose che lui, come tanti altri, era rimasto a presidiare il territorio, per essere pronti, se ce ne fosse stato bisogno, a dar man forte ai fascisti che erano accorsi a Roma.
Questa risposta semplice, data da mio padre, smentisce la teoria di coloro che sostengono che la "marcia su Roma" fosse una scampagnata di pochi, che sarebbero scappati se l'esercito avesse sparato un colpo di fucile......

Pubblicazione del 30 novembre 2014

IL TELEGRAMMA DEL PREFETTO DI LUCCA, IL GIORNO DELLA MARCIA SU ROMA
Vedi il telegramma nelle immagini di questa pagina

Un interessante documento è quello che ha pubblicato sul suo blog l'ing. Enrico Marchi proprietario e custode dell'importante archivio della famiglia Pellegrini di Borgo a Mozzano. E' il telegramma inviato dal Prefetto di Lucca (Gennaro Di Donato) al Sindaco di Borgo a Mozzano (avv. Enrico Pellegrini), proprio il 28 ottobre 1922, quando era in corso la "marcia su Roma" da parte degli aderenti al Partito Nazionale Fascista. Il Prefetto avverte il Sindaco di aver ceduto i poteri relativi all'ordine pubblico al Comandante del Presidio militare Colonnello Dagnino.

Telegramma: [al] Sindaco [di Borgo a Mozzano]
Ricevuto il 28 ottobre 1922 ore 19,25
Qualifica: Uff. -  Destinatario: Borgo a Mozzano  - Provenienza: Lucca - Num. 44  - Parole 40  -
Data della presentazione: 28/10 ore 11,10.
Stante situazione ho ore due stanotte ceduto al comandante questo presidio colonnello Dagmino [?]miei poteri circa tutela ordine pubblico stop Confido patriottismo codesta popolazione perché presente crisi si risolva nella maggiore grandezza della nostra cara Patria
                                                    Prefetto Di Donato

 

Pubblicazione del 26 novembre 2017

 






www.gabrielebrunini.it - Cookie Policy - Privacy - Sitemap
Realizzazione Sito: ZonaVirtuale - Siti Web Lucca