home
• Home • Commenti • Biografia • Spigolando tra storia e ricordi personali • Video • Contatti

UNA MOSTRA DEDICATA AD ALDO BERTAGNA, PITTORE, SCULTORE E CERAMISTA, VALDOTTAVINO...

Per la FESTA DELL' OLIO, che si svolgerà a Valdottavo il 7 e 8 APRILE 2018, la Misericordia di Borgo a Mozzano organizza, nella bella cornice di "Casa Mezzetti", una mostra delle opere di Aldo Bertagna (1920-1998), pittore, scultore e ceramista.

Aldo Bertagna, che a Valdottavo i più conoscevano come il "capo" era nato in quella frazione del comune di Borgo a Mozzano il 28 aprile 1920. Nel 1941 conseguì il diploma di abilitazione magistrale, che gli servì per entrare al corso allievi ufficiali di complemento, ma che, ancora di più, gli servì, alla fine della guerra, quando gli dette l'opportunità di entrare, come insegnante di ruolo, nella scuola elementare statale. Fu maestro a Campolemisi, alle Mezzane sotto Matanna, poi a Motrone, Cune, Diecimo e, finalmente, nella sua vallata, a Tempagnano, proprio a due passi da casa. Appena gli fu possibile chiese la pensione e si ritirò dall'insegnamento, dedicandosi ad attività di tutt'altro tipo, legate alla sua grande vena artistica.
Durante la guerra, il 7 novembre 1944, conseguì la nomina a sottotenente.
Lasciato l'insegnamento, quando era ancora relativamente giovane, Aldo Bertagna entrò nella fiorente attività dei figurinai, allora numerosi nei comuni di Bagni di Lucca, Borgo a Mozzano e Coreglia e, lungo la Celetra, nella sua Valdottavo, dette vita ad una azienda di ceramiche, la "Bertagna e Contrucci", che occupava qualche decina di unità lavorative prevalentemente della zona.
Ma, oltre che produrre ceramiche e figurine, il Bertagna realizzava bellissimi lavori come pittore e scultore, dipingendo centinaia di quadri, che gli piaceva regalare ad amici ed estimatori. Anche la produzione come scultore è di grande pregio; basti ricordare il bellissimo "Crocifisso" che il Bertagnà donò alla chiesa parrocchiale di Valdottavo, alcune steli funerarie o alcuni busti di donna che la famiglia tuttora conserva. L'artista morì il 9 gennaio 1998, all'età di 77 anni.
Poco tempo dopo la morte ad Aldo Bertagna  gli fu dedicata una bella pubblicazione, edita da Maria Pacini Fazzi di Lucca, scritta da Roberto Guastucci, che fungeva anche da catalogo di una mostra, ricca di opere dell'artista,  che fu organizzata a Valdottavo,  con i patrocini del Comune di Borgo a Mozzano, della Provincia di Lucca, della Comunità Montana della Media Valle del Serchio e della Pro Loco di Borgo a Mozzano.
Anch'io, come Sindaco (eravamo nel 1999) scrissi una prefazione al libretto, che aveva come titolo "ALDO BERTAGNA pittore, scultore e ceramista". Altre introduzioni alla pubblicazione portavano la firna di Carlo Radini e di Piergiorgio Pieroni. La dottoressa Antonia d'Aniello della Soprintendenza fece alla pubblicazione una introduzione critica.

A distanza di quasi venti anni,  riproporre una mostra di opere di questo valente artista della nostra terra, come abbiamo voluto fare con la Misericordia di Borgo a Mozzano,  è, certamente, un'occasione per tenere viva la memoria del Bertagna, ma anche per presentarlo a tanti giovani che non hanno avuto la possibilità di conoscerlo e di incontrare i suoi bellissimi lavori.

Gabriele Brunini - marzo 2018





www.gabrielebrunini.it - Cookie Policy - Privacy - Sitemap
Realizzazione Sito: ZonaVirtuale - Siti Web Lucca